Istanti di assenza di parole, dedicato ai bambini sopravvissuti e non

Ricorda il buio. E l’assenza di parole. Potrebbe chiamarlo silenzio, ma il dettaglio che ricorda è un vuoto nelle parole, suoni di voci che mancano all’improvviso e significano tutto. Le braccia [...]

A Firenze si sciolgono freni

Una gru gialla spacca Palazzo della Signoria a tre quarti: è ferma, una catena spessa e lunga pende e sembra indifferente al vento che deve esserci. Deve esserci per forza, anche nella calura di [...]

Tempesta

Dovreste sentire cosa c’è fuori. Le strade raggelate e biascicanti di acqua pullulano battistrada fangosi che corrono, riesco a sentire passi e imprecazioni sottili mescolate [...]

Tempesta

Dovreste sentire cosa c’è fuori. Le strade raggelate e biascicanti di acqua pullulano battistrada fangosi che corrono, riesco a sentire passi e imprecazioni sottili mescolate [...]

piazza pulita

Piazza pulita, si chiama così. E ogni tanto va fatta. Piazza-pulita. Che orrore le espressioni reieranti banalità che costringono a deviare lo sguardo! La banalità di una piazza pulita, per [...]